Cinture da uomo, come scegliere e abbinare il modello giusto

Per un uomo, la cintura rappresenta un accessorio molto importante, si può dire praticamente indispensabile, non solo per chi veste formale e classico ma anche per chi indossa sempre i jeans e i pantaloni sportivi. Le cinture da uomo sono indubbiamente utili per mantenere i pantaloni al posto giusto, ma anche per valorizzare il look con un dettaglio di stile e di eleganza.
cinture da uomo

Naturalmente, la scelta non deve essere casuale: occorre prestare attenzione all’abbinamento con gli altri accessori e con il proprio stile, per ottenere un effetto esteticamente equilibrato e piacevole. L’ampio assortimento di cinture da uomo reperibili online rende facile per ognuno individuare il modello più adatto in modo tale da personalizzare il proprio look con originalità.

Prima di tutto, è importante verificare la misura della cintura, per evitare errori di lunghezza: indipendentemente dallo stile e dalla situazione, la cintura da uomo si indossa sempre al terzo buco. Nel caso in cui fosse troppo lunga, occorre tenere presente questo dettaglio, e accorciarla smontando la fibbia.

Un altro dettaglio importante è l’altezza: più la cintura è alta, più è informale. Per tale ragione, con i jeans e i pantaloni sportivi si utilizzano cinture di almeno 4 centimetri di altezza, mentre per un outfit classico, formale o da cerimonia l’altezza scende a poco più di 3 centimetri.

Cinture eleganti e da cerimonia

Una cintura da indossare con l’abito elegante, o addirittura da cerimonia, è abbastanza bassa (intorno ai 3 centimetri), in pelle lucida o in vernice, semplice o stampata ad effetto pitone / coccodrillo. Le più eleganti sono saldate e prive di cuciture o comunque non le mostrano, la fibbia normalmente è squadrata ed essenziale, in acciaio lucido o satinato oppure in ottone, meglio se abbinata agli altri accessori metallici: fibbia delle scarpe, orologio, gemelli.

Le cinture eleganti e classiche, ma non propriamente da cerimonia, sono semplici ma raffinate, con cuciture appena visibili, talvolta anche a contrasto, e fibbia squadrata. Alcune sono reversibili e possono essere utilizzate da entrambi i lati, di solito di colore nero e marrone, per facilitare l’abbinamento.

Cinture da indossare con i jeans

La cintura per i jeans è alta circa 4/5 centimetri ed è caratterizzata da uno stile molto informale, spesso anche etnico o casual. Può essere in cuoio naturale, con cuciture molto evidenti oppure priva di cuciture, talvolta decorata da incisioni, coloriture e applicazioni di ogni genere.

I  modelli più classici sono abbastanza semplici, generalmente realizzati in cuoio con una grossa fibbia in ottone o metallo brunito, le cinture più originali possono essere arricchite da borchie metalliche, cuciture a vista e grosse fibbie.

Con i jeans si portano spesso anche le cinture in tessuto con fibbie ad anello, elasticizzate o in cuoio intrecciato. Una particolarità delle cinture intrecciate è quella di essere prive di buchi, permettendo ad ognuno di regolare la misura in base alla propria corporatura e taglia, inoltre la varietà di colori e modelli le rende ideali anche per un utilizzo femminile.

Molto in voga negli anni Sessanta / Settanta, sono comunque ancora apprezzate le cinture stile cow boy, con grosse fibbie metalliche a piastra, di forma rettangolare o ellittica. Il mercato offre anche una vasta scelta di cinture casual, da indossare non solo con i jeans ma  con pantaloni dal taglio sportivo e realizzate in materiali diversi, dall’ecopelle al tessuto tecnico.

Cinture fashion e vintage

Anche per l’uomo la cintura può costituire un dettaglio di stile, scegliendo magari una cintura trendy, caratterizzata da un pattern particolare, da una fibbia elaborata o dalla presenza di elementi decorativi.

Le cinture vintage sono invece sempre attuali, perfette con un abbigliamento urban e con un’ampia possibilità di scelta, dalla pelle invecchiata alle autentiche cinture militari, da acquistare anche nei mercatini dell’usato.

Staff NikyShoes

Lascia un tuo commento